AGENZIA PROVINCIALE
PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE

 

A seguito della deliberazione della Giunta provinciale n. 1919 di data 2 novembre 2015, ai sensi della quale l'A.P.Ra.N. è stata autorizzata a sottoscrivere in via definitiva l’accordo in ordine alla revisione della declaratoria della figura professionale di collaboratore scolastico come disciplinata nell’Allegato A) all’Ordinamento professionale di data 10 novembre 2004 come sostituito, per la sola parte relativa alle figure professionali del personale ATA, dall’Allegato 1) al CCPL 7.8.2007 e modificato dagli artt. 16 e 18 dell’Accordo negoziale di data 29.7.2009, il giorno 17 novembre 2015 l'Agenzia provinciale per la rappresentanza negoziale, rappresentata da:

prof. Giorgio Bolego – Presidente

 

e la delegazione sindacale composta dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali:

FLC C.G.I.L.                                                            firmato

per la C.I.S.L. – Scuola                                             firmato

U.I.L. FPL - Enti locali – Settore scuola                        non firmato

U.I.L. Scuola del Trentino                                          non firmato

FGU – Settore Li.Sin.Cos – ANTES-Scuola del Trentino    firmato

 

CONVENGONO E SOTTOSCRIVONO

l’accordo in ordine alla revisione della declaratoria della figura professionale di collaboratore scolastico come disciplinata nell’Allegato A) all’Ordinamento professionale di data 10 novembre 2004 come sostituito, per la sola parte relativa alle figure professionali del personale ATA, dall’Allegato 1) al CCPL 7.8.2007 e modificato dagli artt. 16 e 18 dell’Accordo negoziale di data 29.7.2009.


ACCORDO in ordine alla revisione della declaratoria della figura professionale di collaboratore scolastico disciplinata nell’Allegato A) all’Ordinamento professionale di data 10 novembre 2004, come sostituito, per la sola parte relativa alle figure professionali del personale ATA, dall’Allegato 1) al CCPL 7.8.2007 e modificato dagli artt. 16 e 18 dell’Accordo negoziale di data 29.7.2009.

 

Premessa

 

La Giunta provinciale, con deliberazione n. 1295 di data 3 agosto 2015, ha impartito all’A.P.Ra.N. le direttive per la revisione del profilo professionale della figura di collaboratore scolastico nell’ambito dell’ordinamento professionale vigente. Nello specifico con le citate direttive la Giunta provinciale, nel prendere atto degli impegni reciprocamente assunti dall’Amministrazione provinciale e dalle parti sindacali con il Protocollo di intesa di data 8 maggio 2014 ed all’interno delle azioni legate al piano di miglioramento del sistema scolastico e formativo, dà indicazioni all’A.P.Ra.N. di provvedere alla "coerente ridefinizione del mansionario di collaboratore scolastico che, in superamento della duplicità della natura delle prestazioni – tra obbligatorie e facoltative – ed in considerazione del fatto che la realtà in cui operano le istituzioni scolastiche e formative richiede una sempre maggiore flessibilizzazione dell’attività svolta dal personale, ricomprenda tra le mansioni obbligatorie quelle attualmente previste come facoltative.".

 

Art. 1
Modifica dell’Allegato A) all’Ordinamento professionale di data 10.11.2004

1. All’Allegato A) all’Ordinamento professionale di data 10.11.2004, come sostituito, per la parte relativa alle figure professionali del personale ATA, dall’Allegato 1) al CCPL di data 7.8.2007, e modificato dagli artt. 16 e 18 dell’Accordo negoziale di data 29.7.2009, la declaratoria della figura professionale di Collaboratore scolastico è sostituita dalla seguente nuova declaratoria:

"Collaboratore scolastico

Esegue, nell'ambito di specifiche istruzioni e con responsabilità connessa alla corretta esecuzione del proprio lavoro, attività caratterizzata da procedure ben definite che richiedono preparazione professionale non specialistica. È addetto ai servizi generali della scuola con compiti di accoglienza del pubblico e di accoglienza e di sorveglianza nei confronti degli alunni. Svolge servizi di pulizia e di carattere materiale inerenti l'uso dei locali, degli spazi scolastici e degli arredi; di vigilanza sugli alunni, di custodia e sorveglianza generica sui locali scolastici, di collaborazione con i docenti. Nello specifico, svolge le seguenti mansioni:

In relazione alle mansioni sopra indicate, l’Amministrazione è tenuta a fornire adeguata formazione al collaboratore scolastico.